#iorestoacasa | Documentari di architettura da non perdere: Gae Aulenti

Gae Aulenti
Condividi:

Siamo già arrivati al terzo appuntamento di documentari di architettura da non perdere.

Parleremo di Gae Aulenti, grande architetto e designer che ha saputo distinguersi in un mondo fino al quel momento governato da uomini.

A raccontare la grande Gae Aulenti sarà proprio lei stessa, nella sua casa atelier. Quello che vi proponiamo è, infatti, una docu-intervista che risale a qualche anno prima della sua morte avvenuta nel 2012.

<<Ti reputi una donna fortunata?>>

<<Io dico di sì! Perchè ho voluto le cose>>

tratto da Gae Aulenti – Incontri Ravvicinati

Ma chi è Gae Aulenti?

Gae Aulenti nasce nel 1927 in provincia di Udine, da famiglia di intellettuali e professionisti del sud, ma trascorre tutta la sua vita adulta a Milano, città che considerera la sua casa. A riconoscimento di ciò e della sua carriera, la città di Milano le dedicò la piazza circolare al centro del complesso della Unicredit Tower.

La lotta per l’emancipazione di genere la accompagna per tutta la sua carriera. Decide infatti di studiare architettura al Politecnico di Milano, nonostante fossero anni in cui l’architettura era un mondo prettamente maschile.

Si distinse inizialmente per il richiamo al passato che rappresentano le sue opere, celebre è la trasformazione del Museo d’Orsay di Parigi da stazione a spazio espositivo, in linea con il movimento Neoliberty di cui Gae Aulenti faceva parte.

Museo d’Orsay, Parigi

Le sue opere, i suoi restauri, le sue scelte nell’allestimento di mostre e scenografie teatrali sono stati inizialmente fortemente criticate perchè rappresentava una rottura di genere a cui la società non era abituata e verso cui guardava, quindi, con occhio schivo.

Grazie alla sua tenacia, nonostante le critiche, è riuscita a superare innumerevoli barriere, ostacoli e stereotipi, soprattutto di stampo culturale, diventando un’icona dell’architettura contemporanea.

Vi proponiamo quindi questo documentario intervista che, oltre a rappresentare una lezione di architettura, rappresenta una vera e propria lezione di vita.

Ecco a voi il link!

Se non avete ancora dato un’occhiata ai due articoli precedenti su documentari di architettura da non perdere:

Qui il collegamento all’articolo su Zaha Hadid

Wright, Mies van der Rohe, Ponti

Qui il collegamento all’articolo su i tre architetti Wright, Mies van der Rohe e Ponti.

Condividi:

Potrebbero interessarti anche...