FIUMARA D’ARTE: UN MUSEO A CIELO APERTO

Fiumara d'arte: un museo a cielo aperto
Piramide - 38° Parallelo
Condividi:

Hai mai sentito parlare della Fiumara d’Arte? NO?
Fortunatamente sei nel posto giusto, cercherò di spiegarti cos’è questo fantastico museo a cielo aperto.

Si, esatto un museo a cielo aperto!

COS’E’ LA FIUMARA D’ARTE?

Partiamo dal principio. Correva l’anno 1982, quando Antonio Presti, decide di dare vita alla Fondazione Fiumara d’Arte, commissionando allo scultore Pietro Consagra una scultura, intitolata La materia poteva non esserci, dedicata al padre scomparso. Opera che verrà ultimata nell’ottobre del 1986, data che coinciderà con l’annuncio del museo a cielo aperto.

Nel corso degli anni, tra il 1988 e il 1990 il progetto comincia a prendere forma con la commissione e successiva collocazione di altre sei opere (in ordine cronologico):

  • Una curva gettata alle spalle del tempo (1988);
  • Monumento per un poeta morto (Finestra sul mare)(1989);
  • Stanza di barca d’Oro (1989);
  • Energia mediterranea (1990);
  • Labirinto di Arianna (1990);
  • Arethusa (1990).

Le vicende con la giustizia

Ma non è tutto oro ciò che luccica, infatti il parco artistico è stato protagonista di una lunga storia giudiziaria. Storia che inizia con il sequestro dell’opera Stanza di barca d’oro, continuando con un provvedimento contro Finestra sul mare per occupazione di demanio marittimo e abusivismo edilizio.

Questa vicenda, bloccò lo sviluppo del progetto che avrebbe previsto la realizzazione di altre opere.

Vicenda che verrà definitivamente chiusa solo 25 anni dopo, riconoscendo La Fiumara d’Arte come percorso turistico culturale.

Nel mentre però, Antonio Presti, nel 1991, decide di costruire a Castel di Tusa, un Art hotel denominato Atelier sul mare. Ovvero un albergo con all’interno non semplici stanze ma opere d’arte realizzate da diversi artisti di fama mondiale.

Passa il tempo, ma non le idee del mecenate Antonio Presti, che nel 1993 invita quaranta artisti ceramisti provenienti da tutta Europa, per la realizzazione di un’opera collettiva sul muro di contenimento di una delle strade della Fiumara, che diventa così Il muro della vita.

L’ultima opera

Il 21 marzo 2010, dopo anni di lavori, viene inaugurata l’ultima opera di questo meraviglioso museo. Si tratta della Piramide – 38° Parallelo di Mauro Staccioli, un enorme tetraedro cavo, realizzato in acciaio Corten, affacciata sul mare.

Ad oggi La Fiumara d’Arte è considerata uno dei parchi di sculture più grande d’Europa.

Se sei curioso di conoscere la storia delle singole sculture, tieni d’occhio il sito, ogni settimana verrà pubblicato un Focus con una Photo Gallery per conoscere virtualmente questo immenso parco, e perché no! sperare in una tua visita.

Fonte

Condividi:

Salvatore Marinaro

Sono un Ingegnere, innamorato della tecnologia e dell'innovazione, a cui piace cimentarsi in nuove esperienze.

Potrebbero interessarti anche...