Gaetano Vella e il ruolo dell’arte ai tempi del Covid19

Condividi:

Un modo per stare vicino alle persone, per regalare sollievo ed emozioni, sta nell’arte! : Gaetano Vella, artista siciliano, racconta, il ruolo dell’arte e le espressioni facciali ai tempi del Covid19 dietro il nuovo accessorio del momento: la mascherina.

Largo agli artisti! A dare il “La” alla nuova Rubrica di JustPost.info sono gli artisti come Gaetano che, attraverso le loro opere, ci aiutano a vivere questi giorni in quarantena.
Oggi è il turno di Gaetano Vella, conosciamolo!

Gaetano Vella e l’arte

Sono Gaetano Vella, classe ‘84 e vivo e lavoro tra Agrigento e Palermo.
Sono un artista e graphic designer e ormai da 20 anni mi occupo di arte e grafica realizzando opere, illustrazioni, grafica pubblicitaria e brand identity

Gaetano Vella

Cos’è per te l’arte? – “L’arte e la grafica per me sono pane quotidiano, il mio lavoro principale. Mi piace definirmi un creativo, al servizio del bello e dell’estetica. In tutti i suoi campi.” – e ancora – L’arte, per me, è sempre stata fonte di benessere. Il mio desiderio è sempre stato quello di fare della mia creatività un vero lavoro, confermando così la celebre frase “Scegli un lavoro che ami e non lavorerai mai, neanche un giorno della tua vita”“.

#Covidtisenti? Espressioni ai tempi del coronavirus

Siamo rimasti colpiti dalla sua iniziativa lanciata sui social “Covid ti senti? Espressioni ai tempi del coronavirus” che propone di riproporre in veste digitale i volti delle persone ai tempi del Coronavirus… ovviamente dietro l’accessorio che ci farà compagnia per un bel po’: la mascherina.

#Covidtisenti, Espressioni ai tempi del Coronavirus; ritratti digitali di Gaetano Vella

Sono, oggi, gli occhi a fare la loro parte, ad esprimere le emozioni e Gaetano li ripropone in chiave digitale grazie ad un selfie di chiunque voglia partecipare.

Com’è nata quest’idea?L’iniziativa nasce da una situazione vissuta durante la fila al supermercato in questi giorni di emergenza sanitaria. Tutti con mascherine e guanti, gente che si guarda e si evita. Sento fare una battuta, ed io e la gente intorno a me non soffochiamo la risata naturale che ne scaturisce. Da lì la volontà di percepire l’occulta espressione sotto le nostre mascherine, osservando lo sguardo delle persone.

Cosa ti ha colpito di più delle persone che hanno partecipato?Sofferenza, disagio, felicità, perplessità, tante sono le espressioni che anche con mascherine annesse possono essere intercettate alleggerendo, a volte, il distacco sociale che stiamo vivendo.

Quante persone hanno risposto?Tantissime persone si sono incuriosite e hanno aderito all’ iniziativa, alcuni perché hanno apprezzato i diversi ritratti digitali che sbucavano sulle loro pagine social. Altri, infermieri e medici per alleggerire la loro situazione lavorativa e poter postare un’immagine colorata e simpatica. Tanti sorrisi e voglia di sentirsi vicini tra di loro.

Un’iniziativa davvero bella che vi invitiamo a visionare nella pagina Facebook Studio15 o anche su Instagram dal profilo @ta_no_ve.
Il progetto è giunto al termine con 300 partecipanti.

Hai già in mente altre idee? Vuoi darci qualche spoiler?C’è qualcosa in cantiere, preferisco fare una bella sorpresa :-)))

L’Arte contro il Covid

Pastello su carta – 50 x 40; Gaetano Vella

Gaetano Vella è un artista poliedrico che attribuisce alla sua arte non solo un ruolo comunicativo e sociale, ma anche umanitario.
“L’Arte contro il Covid” ne è la prova: una delle sue ultime opere è stata, infatti, messa in vendita e il ricavato utilizzato per l’acquisto di dispositivi di protezione in vista dell’attuale emergenza sanitaria.

Ci racconta: L’iniziativa “L’arte contro il Covid” è nata in maniera semplice… per me un modo per stare vicino alle persone, per regalare sollievo ed emozioni, sta nell’arte! E’ così che è nata “L’arte contro il Covid”. Un modo, tutto mio, per essere vicino a tutti coloro, che senza sosta, stanno lavorando in prima linea nei reparti covid per combattere un nemico che, come tutti noi sappiamo, sta dando non pochi problemi.

Come è andata?L’iniziativa è andata bene e sono più che soddisfatto del contributo dato dalla vincitrice dell’opera. Era la prima volta che facevo una cosa del genere.

Quale opera hai messo in vendita? Cosa rappresenta?L’opera messa all’asta è un pastello su carta, formato 50 x 40, realizzato nell’ultimo periodo. L’opera rappresenta una panchina, oggetto urbano pieno di significati: riflessione, attesa, conoscenza, amore. Probabilmente ne dimenticherò molte altre, tante sono le sensazioni che ognuno di noi può vivere sedendosi su una panchina.

Ecco spiegato l’importantissimo, quasi indispensabile, ruolo dell’arte ai tempi del Covid19.

Vi invitiamo a seguirlo attraverso la sua Pagina Facebook: Gaetano Vella Book , dove mostra un concentrato di non solo opere d’arte, ma anche di iniziative e Workshop per chiunque ami l’arte e la creatività.

Non ci resta che attendere con ansia i suoi prossimi aggiornamenti!

Condividi:

Luisa Lombardo

Sono un ingegnere: raggiungo i miei traguardi senza fretta, ma senza sosta!

Potrebbero interessarti anche...