I Corona-Bond, cosa sono? da dove vengono?

I corona-bond sono uno strumento di investimento per i paesi membri dell'UE
Condividi:

Corona-Bond facciamo chiarezza

I Corona-Bond sono uno strumento che consente agli stati membri dell’Unione Europea di finanziare spese straordinarie per la sanità, la produzione e l’economia. Questo quindi si traduce nella possibilità di acquisto di dispositivi medici, finanziamento dello sviluppo e dell’economia.

Per capire meglio

In particolare i Corona-Bond sono uno strumento composto da obbligazioni che gli stati europei emettono singolarmente per coprire le spese legate alla diffusione dell’epidemia. La proposta iniziale dell’UE era quella di emettere 500 miliardi di euro. Ma nessuna decisione è stata presa ad oggi e purtroppo gli scontri tra i vertici dell’Unione continuano.
Questi titoli non verranno emessi dalla Banca Centrale Europea (BCE) bensì dalla Banca Centrale Investimenti (BCI). Il fine ovviamente è quello di finanziare investimenti per i paesi colpiti dall’epidemia COVID-19.

I titoli emessi, in tal modo, possono essere utilizzati per costruire ospedali, assumere medici e infermieri e per investimenti sulla produzione, l’economia e la ricerca. Quest’ultima categoria gioverebbe sicuramente dall’attivazione di questi strumenti, che potrebbe portare all’utilizzo di maggiori risorse per trovare una cura a questo virus. Quindi allo stato attuale, rappresenterebbero l’ulteriore carburante necessario per accelerare la ricerca; che ha subito drastici tagli negli ultimi anni.

Chi paga?

La spesa per l’emissione di questi finanziamenti è fatta a carico degli stati nazionali, che potrebbero quindi vedere un incremento del debito pubblico nel breve termine.
Però, come sostiene lo stesso Conte: “a una crisi straordinaria bisogna rispondere con strumenti straordinari”. Quindi è fuori dubbio che ogni paese andrà incontro alle stesse problematiche socio-economiche e sanitarie.
Infine, nonostante la terribile situazione, l’attivazione di questi sistemi potrebbe fungere da punto di partenza per nuove politiche fiscali europee. In particolare fornendo una base che possa portare ad una maggiore coordinazione dopo la fine dell’epidemia.

Se vuoi tenerti aggiornato sulla situazione COVID-19, ti invito a leggere il nostro articolo dedicato. Oppure ti consiglio anche l’andamento dei contagi in Sicilia provincia per provincia.

Fonte

Condividi:

Gaetano Camarda

Giovane, si fa per dire, laureato in Ingegneria con la passione per la tecnologia, serie tv, lettura, trash e così via. Insomma il classico utente basic del web; che fa girare il mondo.

Potrebbero interessarti anche...