Mascherine 50 cent, Come proteggono? Dove acquistarle?

Condividi:

Come tutti ormai sappiamo, dal 4 maggio l’uso delle mascherine è diventato obbligatorio su tutto il territorio nazionale. Il governo ha imposto un prezzo limite di 50 centesimi per le mascherine di tipo chirurgico, ma dove acquistarle? come proteggono? Facciamo un po’ di chiarezza in questo articolo dedicato.

Quando utilizzarle

Prima di tutto un po’ di chiarezza su dove vanno utilizzate, vero è che sono obbligatorie in tutto il territorio nazionale, ma il DPCM del 27 aprile 2020 è abbastanza chiaro ai commi 2, 3, e 4.

2. Ai fini del contenimento della diffusione del virus COVID-19, è fatto obbligo sull’intero territorio nazionale di usare protezioni delle vie respiratorie nei luoghi chiusi accessibili al pubblico. Inclusi i mezzi di trasporto e comunque in tutte le occasioni in cui non sia possibile garantire continuativamente il mantenimento della distanza di sicurezza. Non sono soggetti all’obbligo i bambini al di sotto dei sei anni, nonché i soggetti con forme di disabilità non compatibili con l’uso continuativo della mascherina ovvero i soggetti che interagiscono con i predetti.
3. Ai fini di cui al comma 2, possono essere utilizzate mascherine di comunità, ovvero mascherine monouso o mascherine lavabili, anche auto-prodotte, in materiali multistrato idonei a fornire una adeguata barriera e, al contempo, che garantiscano comfort e respirabilità, forma e aderenza adeguate che permettano di coprire dal mento al di sopra del naso.
4. L’utilizzo delle mascherine di comunità si aggiunge alle altre misure di protezione finalizzate alla riduzione del contagio (come il distanziamento fisico e l’igiene costante e accurata delle mani) che restano invariate e prioritarie.

Dove acquistarle

Il prezzo stabilito di 50 cent, deriva da un accordo tra Confcommercio, Federdistribuzione e Conad con Domenico Arcuri, commissario straordinario nell’emergenza COVID-19. Grazie all’intesa con le varie categorie di vendita si conta una distribuzione potenziale di 100.000 punti vendita in tutta Italia. L’obiettivo è quello di rendere il più facilmente accessibili e disponibili le mascherine, vista la tutela necessaria e l’obbligo previsto dal DPCM. Ribadiamo ancora una volta che le mascherine reperibili a questo prezzo saranno solamente quelle chirurgiche. Salvo diverse disposizioni interne ai rivenditori.

Catena di vendita:

  • 20mila supermercati e punti vendita della grande distribuzione;
  • 30mila farmacie e parafarmacie;
  • 50mila tabaccai;

Una forte riduzione del prezzo è da attribuirsi anche al taglio dell’IVA su questi prodotti, ormai categorizzati in senso comune come beni di prima necessità. Com’è da aspettarsi sicuramente questo potrebbe rappresentare una perdita per i rivenditori, ma è una misura di “fondamentale utilità sociale spiega Arcuri.

Dovrebbero essere già disponibili dalla giornata di ieri, forse con approvvigionamento graduale per fare in modo che tutti i rivenditori possano essere forniti. Ad oggi risultano molte zone in Italia non ancora coperte.

Come proteggono

Le mascherine chirurgiche hanno lo scopo di evitare che chi le indossa contamini l’ambiente, in quanto limitano la trasmissione di agenti infettivi e ricadono nell’ambito dei dispositivi medici di cui al D.Lgs. 24 febbraio 1997, n.46 e s.m.i..
Le mascherine chirurgiche, per essere sicure, devono essere prodotte nel rispetto della norma tecnica UNI EN 14683:2019 (scaricabile gratuitamente qui) come indicato anche sul sito del Ministero della Salute.

I requisiti da soddisfare sono:

  • Traspirabilità
  • Resistenza agli schizzi
  • Pulizia da microbi
  • efficienza di filtrazione batterica

Quindi rientra, in questa tipologia di dispositivi, la filtrazione da agenti estranei, condizione imprescindibile nella lotta al Covid19. Queste mascherine sono consigliate come dispositivo base di protezione, in assenza o scarsa disponibilità di filtranti facciali (FFP). Comunque questi dispositivi di sicurezza anche se di tipo chirurgico rappresentano una protezione sufficiente nella maggior parte dei casi.

Ricordo anche che è bene lavare o disinfettare frequentemente le mani, oltre ad indossare guanti e mascherina.

Bisogna inoltre di evitare di toccare il viso, occhi, bocca e naso quando le mani non sono state preventivamente igienizzate.

Ed infine di smaltire in maniera CORRETTA i guanti e le mascherine monouso, da buttare in appositi contenitori.

Fonte[1]
Fonte[2]

In questo periodo sono molte le cose che non possiamo fare. Condividi con noi cosa faresti #sepotessi, visita la nostra pagina dedicata e lascia il tuo messaggio, troverai i più belli sul nostro profilo Instagram e Facebook.  >clicca qui<
Mascherine 50 cent come proteggono
Mascherine 50 cent come proteggono
Condividi:

Gaetano Camarda

Giovane, si fa per dire, laureato in Ingegneria con la passione per la tecnologia, serie tv, lettura, trash e così via. Insomma il classico utente basic del web; che fa girare il mondo.

Potrebbero interessarti anche...