SicilyTrip – il Teatro di Andromeda

Condividi:

Descrivere le sensazioni che si provano quando si visita il Teatro di Andromeda è praticamente impossibile. Spalancate gli occhi e vivrete qualcosa di surreale, come se l’anima si distaccasse dal corpo e vedreste tutto da un nuovo punto di vista.

Non c’è guida che tenga che non inizi a parlare della Sicilia dal capoluogo: Palermo.

Da palermitana non posso che essere onorata di tale privilegio, ma quando iniziai a pensare al SicilyTrip non nego che la prerogativa era quella di portarvi in luoghi all’aperto.

Il lockdown del Covid19 mi ha tanto stimolato a ricordare e desiderare con ardore la mia terra in tutte le sue sfaccettature, ma allo stesso tempo fatto pensare che sarebbe stato ancora più bello, facile e “sicuro” visitare e consigliarvi luoghi all’aperto con le successive restrizioni.

Non temete… torneremo anche a Palermo, ma oggi voglio iniziare il viaggio e portarvi a Santo Stefano Quisquina (AG), Contrada Rocca.

A Santo Stefano Quisquina c’è un teatro diverso da qualsiasi altro che si possa trovare in una città.

Circondato da splendide vedute delle montagne e delle valli italiane sorge questo singolare teatro all’aperto.

Chi è Lorenzo Reina?

Lorenzo Reina, scultore e contadino, ha trascorso 30 anni a creare il Teatro di Andromeda grazie alle sue due grandi passioni: l’arte e la natura.

Nato da una famiglia di agricoltori, scoprì presto che il suo cuore era per la scultura. Andò a caccia dei suoi sogni, ma ben presto tornò a gestire la fattoria di famiglia dopo che suo padre si ammalò contestualmente costruì lentamente uno spettacolare teatro all’aperto.

Il teatro

Eretto su una collina all’interno della sua proprietà di 300 acri con asini e pecore è uno spettacolo meraviglioso da vedere con le splendide vedute del paesaggio circostante che costituiscono lo sfondo del palco.

Costituito da 108 sedie in pietra corrispondenti ai punti della costellazione di Andromeda ogni sedile, dall’alto, forma la forma di una stella a otto punte.

Sparsi per il teatro e i suoi dintorni sono le altre opere d’arte di Reina come Icaro a terra con piume fuse attorno a lui o “La maschera della parola”.

E’ presente anche un museo ottagonale che ospita più del suo lavoro. Il teatro, che è tra i più alti spazi per spettacoli all’aperto del mondo, ospita eventi durante i mesi più caldi, offrendo agli artisti e ai visitatori un’esperienza come nessun altro.

Info Utili per visitarlo:

Il Teatro Andromeda è visitabile tutto l’anno ma esclusivamente concordando la visita con un messaggio sulla pagina ufficiale Facebook

Aperto tutti i giorni, anche festivi, eventi in programma esclusi, dalle 10:00 alle 18:00

BIGLIETTO UNICO 10 EURO A PERSONA direttamente all’ingresso.

Email di contatto: fattoriadellarte@gmail.com

Come posso far conoscere questo luogo meraviglioso?

Quest’anno il Teatro di Andromeda è stato inserito nella Classifica de “I Luoghi del Cuore” del FAI, Fondo Ambiente italiano. Con un click puoi votarlo e fargli scalare la vetta per assicurargli un futuro. Il tuo voto gratis, semplice e veloce può fare la differenza.

In ogni edizione, a fronte della presentazione di un progetto da concordare con il FAI, vengono stanziati contributi a favore dei vincitori del censimento.

VOTA QUI: https://www.fondoambiente.it/luoghi/teatro-andromeda?ldc

Condividi:

Luisa Lombardo

Sono un ingegnere: raggiungo i miei traguardi senza fretta, ma senza sosta!

Potrebbero interessarti anche...